Chi siamo
Contatti
Curarsi con le erbe
Italiano
English

Olio essenziale di lavanda: usi e benefici

L'olio essenziale di lavanda ha un'azione antisettica, risulta pertanto un rimedio in caso di punture di insetto ma anche ustioni e acne. Vanta proprietà analgesiche utili in caso di dolori articolari, muscolari o reumatici. Azione rilassante, puoi provarlo se soffri di insonnia

Vediamo i principali usi dell'olio essenziale di lavanda:

Antisettico, antinfiammatorio, analgesico  e antibatterico – In caso di punture di insetto, ustioni o foruncoli applicare 2-3 gocce di olio essenziale sulla parte interessata, la lavanda svolgerà un’azione antinfiammatoria, detergente e aiuterà a calmare il prurito. L’olio essenziale di lavanda è molto delicato e può essere usato anche puro direttamente sulla pelle. Per migliorarne l’azione puoi mescolarlo a un cucchiaino di gel di aloe. In caso di dolori reumatici, articolari o muscolari prova ad aggiungere una decina di gocce di olio essenziale di lavanda all’acqua del bagno e stai immerso/a per dieci minuti.

Calmante – L’olio essenziale di lavanda ha un’azione calmante e risulta utile in caso di insonnia, venendo ben tollerato anche dai bambini. Prova e massaggia qualche goccia di olio essenziale di lavanda dietro la nuca oppure versa qualche goccia sul cuscino oppure su un fazzoletto da tenere vicino al comodino.

Rigenerante del sistema nervoso – utile in caso di esaurimento nervoso, insoddisfazione, irascibilità o attacchi di panico.

Desideri conoscere altri rimedi naturali ? Scarica la nostra app Rimedi Naturali